LOADING

Type to search

Rimedi della nonna contro la tallonite: ecco come intervenire

Share

Hai cercato “tallonite rimedi della nonna”? Sei proprio nel posto giusto!

Curare il dolore al tallone con rimedi tradizionali

I problemi ai piedi sono comuni in persone che trascorrono molto tempo in posizione eretta. Potrebbe essere quindi utile scoprire come fare a curare la tallonite con i rimedi della nonna. Questa problematica può sorgere per diversi fattori. Si manifesta in maniera fastidiosa e dolorosa nella parte inferiore del piede o sotto il tallone. E si verifica in seguito a traumi ma anche per via di una scorretta postura o della tipologia di scarpe indossate. Esistono tanti modi per curare questa patologia con rimedi naturali.

Cos’è la tallonite?

La tallonite è un’infiammazione che colpisce appunto la parte posteriore del piede, il calcagno, provocando un forte dolore che impedisce lo svolgimento delle attività quotidiane più comuni. In medicina questa malattia viene chiamata con il nome di Talalgia plantare o tallodinia. Il dolore viene avvertito soprattutto in questa zona ma può interessare anche l’arco del piede e il polpaccio. Inoltre è importante sapere che esistono anche altre patologie collegate alla tallonite come ad esempio la neuropatia diabetica che causa dolore e intorpidimento a mani e piedi.

Può manifestarsi sia in forma acuta che cronica e generalmente colpisce soggetti con età superiore ai  40 anni ma a causa di sollecitazioni e stress può interessare anche individui più giovani. Insorge in modo particolare nelle persone in sovrappeso. Il disturbo può presentarsi anche in chi pratica sport in quanto spesso il tallone e il calcagno vengono sollecitati in maniera energica. Ulteriori fattori scatenanti sono la conformazione del piede e le varie problematiche relative.

Le principali cause della tallonite e i sintomi

Ma non è tutto… Infatti una volta compreso in cosa consiste nel dettaglio questa malattia è necessario capire e analizzare quali sono le principali cause che portano alla sua manifestazione. Per prima cosa è bene sapere quali sono i principali sintomi che caratterizzano questa infiammazione. Non è facile da identificare nella sua fase iniziale in quanto i sintomi si limitano ad un leggero fastidio che in genere si avverte temporaneamente al mattino. Il dolore poi tende a riacutizzarsi nel corso della giornata, soprattutto quando si cammina dopo essere stati fermi o seduti per molto tempo.

Nel caso in cui i motivi di questo fastidio siano determinati da una postura scorretta o da un paio di scarpe troppo strette, si può correre il rischio di andare incontro ad una degenerazione della patologia. Ciò comporta l’incapacità di muoversi e camminare liberamente. Infatti in questa situazione risulta molto doloroso l’appoggio del tallone al suolo. Dunque è indispensabile applicare alcune accortezze e rimedi della nonna contro la tallonite. Per poter comprendere le cause del problema è consigliabile rivolgersi ad un medico ortopedico e ottenere una diagnosi accurata.

Tallonite rimedi della nonna: le cure naturali

argilla verde per tallonite

Una cosa che forse non tutti sanno è che la miglior cura per la tallonite consiste semplicemente nel riposo. Infatti è molto importante non sollecitare questa parte del corpo quando si soffre di tale patologia. Ad esempio è sconsigliato assumere farmaci antidolorifici o antinfiammatori. Ciò può portare ad una sottovalutazione della problematica camminandoci tranquillamente sopra. Per questo motivo si suggerisce l’utilizzo di rimedi naturali che aiutano la naturale guarigione. Per la cura della tallonite un rimedio della nonna adatto è quello che consiste nell’utilizzo dell’argilla.

Perché? Be’, grazie alle sue proprietà esercita un’azione antinfiammatoria. In modo particolare sono due le tipologie di argilla indicate allo scopo. Si tratta dell’argilla grigia e soprattutto di quella verde. Queste, devi sapere, contengono importanti minerali che svolgono un’azione appunto antiflogistica. L’argilla verde è in sostanza un materiale organico costituito da sostanze organiche decomposte. Si applica mediante impacchi che devono essere posizionati sulla parte del piede dolorante per circa 10 minuti. Ripeti quest’operazione più volte nell’arco della giornata. Al termine è necessario risciacquare bene la zona con dell’acqua tiepida.

Altri rimedi della nonna contro la tallonite per disinfiammare

L’argilla verde non è l’unico rimedio naturale efficace per combattere un’infiammazione. Infatti ne esistono tantissimi altri come ad esempio l’arnica. Si tratta del rimedio naturale che si adatta meglio a questa problematica. Si applica anche questa, come l’argilla verde, con impacchi. Puoi anche alternare con l’argilla per un potente effetto antinfiammatorio combinato. A differenza del rimedio della nonna contro la tallonite di cui si è parlato in precedenza, questo prevede l’utilizzo dell’estratto proveniente da questa pianta. In alternativa si possono utilizzare oli essenziali di altre piante che consentono di curare questa patologia, reperibili in erboristeria.

Quale è il rimedio della nonna per la tallonite più comune?

Senza alcun dubbio il rimedio più usuale ed adatto è quello che prevede l’applicazione di ghiaccio sulla parte del piede dolorante. Così facendo si riduce il gonfiore della parte infiammata e si ottiene un notevole beneficio. Ti suggeriamo di applicarlo per circa 30 minuti e per più volte nell’arco dell’intera giornata. Non è un rimedio specifico per la tallonite, in quanto viene utilizzato anche in molti altri casi, ma sempre efficace.

Tallonite rimedi della nonna: i pediluvi

pediluvio con petali di rosa

Una delle modalità più interessanti per ridurre l’infiammazione è quella che consiste nel fare dei pediluvi con acqua calda. Vediamo che prodotti puoi utilizzare in questo caso. Tra gli antinfiammatori naturali più adatti c’è senza dubbio l’aceto di mele. Dopo aver riempito una bacinella con dell’acqua calda, aggiungi mezzo litro di aceto di mele. È dotato di importanti effetti antinfiammatori e antiossidanti che aiutano ad alleviare il dolore causato da questa fastidiosa patologia.

L’operazione va effettuata una volta al giorno. In cosa consiste? È molto semplice: immergi i piedi nella bacinella per circa 10 minuti.

Il pediluvio è sicuramente una soluzione efficace e semplice da mettere in atto. Inoltre sappi che si possono utilizzare diversi tipi prodotti per alleviare il dolore. Ad esempio aggiungendo del sale di Epsom all’acqua il gonfiore si riduce e di conseguenza diminuisce anche il dolore. Altro non è che solfato di magnesio, dotato di proprietà depurative per l’organismo e in grado di rilassare i muscoli.

I massaggi con creme e oli: uno dei migliori rimedi della nonna contro la tallonite

Tra i tanti modi per alleviare il dolore causato da una tallonite quello che consente di ottenere benefici immediati è il massaggio. Infatti in questo modo i muscoli si rilassano e la loro rigidità si riduce. Nell’area in cui viene praticato il massaggio si ha anche un miglioramento della circolazione sanguina. Per aumentare l’efficacia di questo tipo di trattamento è consigliabile l’uso di oli essenziali impiegati anche in altri rimedi della nonna per la tallonite. In modo particolare sono indicate l’aloe vera e l’arnica ma anche l’olio di senape consente di alleviare il dolore e il gonfiore.

Curare la tallonite con la fisioterapia

Se non si ottiene un beneficio dai trattamenti suggeriti in precedenza è necessario intervenire con un altro rimedio che risulta essere più concreto rispetto ai rimedi della nonna, in particolare nelle situazioni in cui il tallone risulta particolarmente infiammato. Questo trattamento viene effettuato secondo due modalità. Il primo interviene sul sintomo e consiste in una terapia volta alla riduzione del dolore. Il secondo è invece di tipo riabilitativo posturale. Infatti il fastidio in questa parte del piede è determinato da una problematica causata dal sovraccarico che compromette la corretta postura del soggetto.

Altri modi per curare la tallonite

Ma non è finita qui. Infatti ci sono altri rimedi che possono aiutare a combattere questo fastidio. Uno consiste nell’indossare delle apposite bende che consentono di rialzare il piede. Sono molto utili per combattere questa problematica anche le solette  per la tallonite. Invisibili e realizzate in silicone, permettono di rialzare il piede. Qual è il vantaggio? Si ottengono notevoli benefici quando si cammina e ci si muove. Sono molto comode e facili da indossare.

Curare la tallonite con i rimedi della nonna: ecco quando è necessario rivolgersi al medico

tallonite visita medica

Se non si riesce a risolvere il problema della tallonite con i rimedi della nonna è necessario rivolgersi ad un medico. In questo modo si evita di correre il rischio di peggiorare la situazione. Infatti alcune cause di questa patologia meritano un’analisi più approfondita. Una di queste è la presenza di microfratture e fratture o anche una problematica che riguarda i tendini. Quindi in questi casi è necessario effettuare appositi esami diagnostici per determinare la reale causa della tallonite. Il medico che si occupa delle problematiche legate ai piedi è il podologo.

Come avrai capito, quando ci si trova a dover affrontare problemi fisici è necessario per prima cosa capire quali sono le cause. Il riposo è senza alcun dubbio la miglior cura ma per alleviare il dolore è possibile utilizzare rimedi della nonna per la tallonite che offrono benefici notevoli.

Vuoi leggere altri articoli che hanno a cuore la salute? Ti consigliamo quello dedicato a come camminare bene!

Tags: