LOADING

Type to search

Share

Se ti stai chiedendo come proteggere i talloni sei nel posto giusto. Continua a leggere…

Ecco come evitare problemi ai talloni

Vuoi scoprire come impedire che i piedi ti facciano male? Benissimo: questo è proprio l’articolo che stavi cercando! Ti spiegheremo come proteggere i talloni. Del resto si tratta di parti del piede a contatto diretto con la scarpa. Quindi se si indossano scarpe non adatte, ad esempio troppo strette o con un tacco troppo alto, si può avvertire dolore e fastidio. Inoltre ciò impedisce di camminare in maniera corretta. Ecco quali sono le problematiche che riguardano i talloni e alcuni suggerimenti per evitarle.

Cosa sono i talloni screpolati?

Se vuoi scoprire come proteggere i talloni, c’è un altro problema molto frequente al quale porre rimedio. Si tratta delle screpolature che interessano questa particolare parte dei piedi. Sono piaghe dell’epidermide che si formano nelle zone maggiormente esposte alla pressione della scarpa, in particolare durante la camminata. Questo problema può portare spesso alla formazione di un callo sul calcagno e anche alla formazione di ferite sanguinanti particolarmente fastidiose. Oltre alle calzature, fra le principali cause del problema rientrano malattie come obesità, psoriasi ed eczema. 

I rimedi per i talloni screpolati

Se anche tu come molte altre persone hai spesso i talloni screpolati, dovresti seguire questi interessanti suggerimenti per prenderti cura dei tuoi piedi. Il primo consiglio è quello di mantenere questa parte del corpo sempre nutrita e idratata. Come fare? Utilizza creme o impacchi nutritivi e scrub. Per eliminare le cellule morte utilizza una pietra pomice, dopo aver ammorbidito la pelle con un pediluvio di circa 15 minuti. 

Non hai la pietra pomice? Non preoccuparti! Puoi usare come alternativa degli scrub fatti in casa. Preparare questa soluzione è molto semplice. Infatti basta mescolare tra loro questi quattro ingredienti:

  • sale grosso
  • zucchero di canna
  • farina
  • olio.

Dopo avere massaggiato i talloni con questa crema devi risciacquare bene. Ora ti suggeriamo di applicare degli impacchi come ad esempio questo al burro di karité. Se hai la pelle particolarmente secca il consiglio è quello di utilizzare il miele che è un nutrimento molto prezioso per la nostra pelle. Infine va bene anche l’olio d’oliva mischiato al limone a cui aggiungere del bicarbonato di sodio. È un ottimo rimedio fatto in casa se ti stai domandando come proteggere i talloni.

Come proteggere i talloni dalle escoriazioni?

olio di cocco in vasetto con cucchiaino

Le escoriazioni sono delle fastidiose lesioni che si formano di frequente sui talloni a causa dell’attrito con la calzatura. Sicuramente il primo consiglio è quello di utilizzare della crema idratante. In questo modo la pelle si mantiene lubrificata e si evita così l’abrasione per il contatto con materiale rigido.

Per proteggere i talloni dalle abrasioni è particolarmente indicata l’aloe vera che possiede un effetto macrobiotico. Cosa significa questo? Che evita la comparsa di infezioni. Il suggerimento è quello di strofinarla con un massaggio sulla parte dove è presente l’abrasione fino a completo assorbimento. 

Altro prodotto naturale che puoi usare è l’olio di cocco. Infatti si tratta di uno dei migliori prodotti idratanti che è possibile trovare. Per usarlo non devi far altro che versarlo e strofinarlo sulla parte interessata. Anche il borotalco, oltre che per prevenire i cattivi odori dei piedi, è ottimo anche per prevenire la formazione delle escoriazioni. Infine la vaselina è indicata per rendere i talloni idratati e quindi per ridurre la possibile formazione di queste lesioni.

Come evitare le vesciche sui talloni?

Una delle principali problematiche relative ai talloni riguarda la formazione di vesciche in questa zona. Si tratta in sostanza di piccole lesioni della cute, dolorose e fastidiose, causate dallo sfregamento delle scarpe sul tallone. In particolare ciò avviene quando indossiamo delle scarpe per la prima volta. Ma non solo… questa problematica è anche l’incubo di chi corre o cammina molto spesso. Per prima cosa è necessario dire che le vesciche sono una forma in un certo senso di autodifesa della pelle che viene sollecitata con frequenza a causa dell’eccessivo sfregamento.

Una volta che la pelle si sarà rinforzata le vesciche se ne andranno. Comunque è importante conoscere quali sono gli accorgimenti per poter evitare che ciò si verifichi. Non solo è un problema fastidioso: a volte causa anche dolore. Tra gli aspetti che incidono maggiormente sulla formazione di vesciche rientrano le scarpe e le calze. Infatti se si indossano delle calzature che si adattano perfettamente al nostro piede lo sfregamento è inferiore.  Senza alcun dubbio le calze sono il principale mediatore tra la scarpa e il piede. Per questo motivo è importante sceglierle con cura.

Vesciche ai talloni: rimedi naturali

Se il problema delle vesciche risulta particolarmente fastidioso puoi utilizzare alcuni rimedi naturali per alleviare il dolore e velocizzare la guarigione. Il borotalco è un prodotto particolarmente indicato per questa problematica. L’avresti mai detto? Per lenire la sofferenza ti suggeriamo poi di fare dei pediluvi con aceto di mele. Molto utile anche il rimedio fai da te che prevede l’utilizzo di sale grosso e bicarbonato. Una pianta dal potere lenitivo e antinfiammatorio è inoltre la calendula. Puoi utilizzarla sia sotto forma di crema che di olio.

Solette per le scarpe: ecco come proteggere i talloni

Uno dei segreti che devi assolutamente conoscere se vuoi sapere come proteggere i talloni è questo: devi tenerli sollevati rispetto al suolo. Sicuramente ti starai chiedendo perché… Be’, eviterai di subire le forti pressioni esercitate su questa parte durante la camminata. Ma come fare? Semplice: esistono in commercio dei prodotti che lo permettono. Si tratta di solette in silicone. Uno dei vantaggi principali è che puoi indossarle come una normale calza. Quindi non risultano essere fastidiose e soprattutto rimangono ferme anche quando cammini.

I piedi sono una delle parti del corpo più sollecitate da fattori esterni. Per questo motivo possono essere spesso soggetti a problematiche che, se trascurate, portano a conseguenze serie. Infatti se il piede soffre non si riesce a camminare nel modo giusto.

Ora che sai come proteggere i talloni non ti rimane che mettere in pratica i nostri consigli. In questo modo evitai sofferenze inutili. Se vuoi scoprire altre informazioni sulla camminata ti consigliamo di leggere anche l’articolo sulle solette per la tallonite.

Tags: