LOADING

Type to search

Carta da parati per camera da letto: consigli per gli acquisti

Share

Utilizzare la carta da parati per camera da letto è uno tra i migliori metodi per dare una svolta chic alla zona notte. Ristrutturare casa o arredarla non è mai semplice: grazie all’utilizzo di piccoli trucchetti puoi farlo in modo veloce ed economico. All’interno di questa guida ti suggeriamo come rendere gli ambienti più personali e accoglienti. Sfrutta i nostri consigli per scegliere quale carta acquistare e ottenere il risultato che hai sempre sognato. Per farlo, non è necessario che ti affidi a un professionista del settore, anzi! Se le basi murarie sono levigate e ti permettono di lavorar bene puoi cavartela in autonomia! Puoi scegliere una decorazione integrale oppure, se preferisci, decidere di applicare la carta su una sola parete. Scopri come portare a termine un lavoro fai da te ed abbattere completamente i costi.

Carta da parati per camere da letto e ambienti rilassanti: da dove partire

Come ti dicevamo, la carta da parati per camera da letto è ottima per cambiare il look della tua stanza senza effettuare grossi stravolgimenti. È un modo veloce ed economico per donare agli ambienti una ventata di freschezza. Ovviamente il costo finale del lavoro dipenderà dal tipo di intervento da svolgere e dalla tipologia di carta parati per camera da letto selezionata. Puoi scegliere carte da parati per camera da letto in colorazioni più o meno sgargianti. Ma puoi anche decidere di optare per carte effetto 3D, modelli in stile vintage, texture a motivi ripetuti o carte tinta unita. Moltissime tipologie di carta, soprattutto quelle dai colori tenui ma al tempo stesso scuri, sono adatte anche ad ambienti come il soggiorno o la sala.

Considera che i colori tenui ma pastello, molto chiari, sono invece perfetti per garantire un ottimo riposo e regalare una sensazione di benessere. Dato che l’ultima cosa che vorrai è quella di rendere l’ambiente stressante, evita le tinte troppo sature e brillanti. Prediligi i toni del cenere, evita il bianco puro e se proprio vuoi un colore neutro e chiaro opta per panna, grigio perla o sabbia. Le pitture per camere da letto moderne favoriscono l’utilizzo di carta da parati chiara o di design, della quale ti parleremo tra poco. Le pitture camere da letto classiche ti dovrebbero invece indirizzare verso una carta da parati classica per camera da letto, che sia liscia o testurizzata.

cambiare il look di una stanza

Parati per camere da letto: la scelta della texture

La scelta della texture è importantissima quando parliamo di carta da parati per camera da letto. Esistono carte diversissime tra loro. La prima distinzione potremmo farla tra carta da parati per camera da letto a texture liscia o ruvida. Ma anche tra carta dal finish lucido o opaco. Tra carte effetto velluto o effetto vinile. O ancora tra modelli retrò, con motivi piccoli e ripetuti, perlopiù floreali, o modelli in chiave moderna, con motivi ripetuti ma più ampi, spesso geometrici. Esistono infine carte con stampe particolari, che non si ripetono e che sono pensate da utilizzare come vere e proprie decorazioni murarie. Ma di queste parleremo più in avanti.

Considera che la scelta della texture per la carta da parati per camere da letto dipende moltissimo dall’ambiente e dal risultato finale che si vorrebbe ottenere. Eccoti qualche consiglio pratico.

  • Vuoi rimediare a una pittura venuta male? Scegli carte in tinta unita e rivesti tutte e 4 le pareti
  • Vuoi dare un tocco in più ad alcuni angoli? Scegli carte effetto opaco o suede per donare alla stanza un aspetto sensuale e di classe, magari applicandole soltanto in piccole zone strategiche. Sceglile, ad esempio, per decorare una nicchia o delle colonne portanti
  • Vuoi rivestire soltanto la parte alta della stanza? Scegli texture lisce e semplici, magari optando per trame particolari
  • Vuoi rivestire la parte bassa, dall’altezza del battisedia in giù? Preferisci le carte ruvide o a texture rigata, più robuste e resistenti.

Carta da parati moderna per camera da letto: all’insegna del design

Se desideri decorare la tua stanza da letto senza però stravolgerla completamente, puoi optare per un’applicazione settoriale. La carta da parati può essere ritagliata su misura e farlo è semplicissimo. Questo ti consente, anche in totale autonomia e senza rivolgerti ai professionisti, di acquistare il tuo modello preferito e adattarlo a pareti di qualsiasi dimensione. Di solito gli esperti suggeriscono di decorare soltanto la parete che sta a contatto con la testata del letto. Questo consente di creare un effetto “cornice” e, se la carta scelta è particolarmente bella, libera anche dall’utilizzo di quadri o altre decorazioni. Più che un intervento di muratura potremmo considerarlo come un’operazione di decoro vera e propria!

Infatti esistono carte di design pensate proprio per questo scopo. Ti aiutano a rendere l’ambiente o super rilassante o super divertente: il tutto dipende dal risultato finale che vuoi ottenere. Se desideri ricreare uno scenario in grado di infondere pace, opta per carte che riproducono ambientazioni naturali e richiamino i paesaggi di mare e montagna. Sono ideali soprattutto per quelle camere nelle quali il letto occupa una posizione centrale ed si ha, quindi, bisogno di riempire lo spazio laterale.

pareti con ambientazioni naturali

Giochi di luce: le pareti decorate ti salvano in calcio d’angolo

Se hai a che fare con la decorazione di una camera da letto dalle misure bizzarre, la carta da parati può venire in tuo soccorso. Sappiamo tutti che architetti e designer utilizzano particolari trucchetti cromatici e giochi di luce per regalare l’effetto ottico di ampliamento o restringimento degli ambienti. Hai a che fare con una soffitta? Scegli una carta da parati chiarissima. Stai combattendo con una stanza stretta e lunga? Applica una carta da parati per camera da letto di mezzo tono più scura sulle pareti lunghe e di mezzo tono più chiara sulle pareti corte. Nessuno si accorgerà della differenza e riuscirai a creare un piacevole effetto in grado di riequilibrare (almeno visivamente) le proporzioni!

Ti ricordiamo di applicarla con calma, valutare bene le dimensioni delle tue pareti prima di lanciarti nell’acquisto. Se possibile, prova inoltre a munirti di attrezzatura ad hoc che ti faciliti nelle operazioni. Alcune carte sono autoadesive, per altre ti servirà invece della colla adeguata. Rulli e palette per livellare possono risultare utilissime durante l’applicazione, e sono un ottimo investimento, dato il loro basso costo e la loro resa massima.

Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbe interessarti anche: “Come abbellire il bagno: 7 trucchi semplici ed economici“.

Tags: