LOADING

Type to search

Share

Hai cercato “benefici camminata”? Qui troverai le risposte che cerchi!

Ecco perché camminare aiuta a stare bene

Vuoi scoprire come fare per stare meglio? Ecco quali sono i principali benefici della camminata. Devi sapere che camminare è una sana abitudine che aiuta a vivere meglio. Questa attività offre il vantaggio di allenare sia il corpo che lo spirito nello stesso momento. Se si cammina regolarmente per circa 30 minuti ogni giorno, secondo quanto ritengono gli esperti, si mantiene una buona condizione fisica. Del resto è un movimento naturale che quindi non richiede particolari sforzi. Questo è il principale motivo per cui è adatto ad ogni tipo di persona.

Cos’è la camminata? 

La camminata è un’attività naturale  di tipo aerobico. Nel corso della storia l’uomo si è spostato da un posto a un altro in questo modo. Oggi i ritmi della vita quotidiana sempre più sedentaria spingono molte persone a muoversi sempre meno. Ciò ha delle gravi conseguenze sulla salute fisica. Infatti i benefici della camminata sono ampiamente riconosciuti. Esistono diversi modi di camminare e ognuno di questi consente di ottenere benefici in base alle proprie caratteristiche distintive.

Camminata veloce: ecco quali benefici procura

camminata sul tapis roulant ragazza giovane in palestra

Devi considerare il fatto che questa pratica sportiva, se praticata con maggior intensità, può offrire benefici di gran lunga superiori. Si tratta di unire il tradizionale movimento del camminare ad un’attività di fitness. Ciò è possibile grazie alla camminata veloce. Questa particolare attività aerobica è molto diffusa sia in Italia che all’estero e conta ogni anno sempre più praticanti. Viene spesso confusa con una normale passeggiata ma si differenzia da questa principalmente per la sua intensità. 

Inoltre non è da scambiare con un’altra attività simile, ovvero il nordic walking. In questo caso infatti, a differenza della corsa veloce, si utilizzano anche le braccia per via delle apposite racchette che contribuiscono alla propulsione in maniera determinante. Non si tratta nemmeno di jogging che, anche se caratterizzato da un ritmo lento, consiste pur sempre nel correre.  Rispetto alla corsa la camminata effettuata in modo rapido comporta un minor impatto del peso corporeo sulle articolazioni.

Dunque come ogni altra attività fisica, se praticata in maniera regolare, la camminata veloce può portare benefici al sistema cardiovascolare e a quello polmonare. Inoltre potenzia i muscoli e le articolazioni delle gambe. Muoversi in questo modo permette di ottenere dei benefici a livello metabolico molto interessanti come ad esempio quello che riguarda il controllo del peso corporeo. Infine camminare velocemente consente di ottenere anche dei benefici psicologici in quanto aiuta a migliorare l’umore e a tenere sotto controllo lo stress. In particolare si evidenzia nei soggetti praticanti un aumento della fiducia in se stessi e un incremento generale della vitalità psicofisica.

Consigli per avere benefici dalla camminata veloce

Devi sapere che per poter ottenere benefici da questo tipo di attività ed evitare spiacevoli conseguenze è bene seguire alcuni accorgimenti. Se intendi cominciare a camminare come pratica sportiva a tutti gli effetti ti suggeriamo di sottoporti prima a una visita medica. Poi presta particolare attenzione alle scarpe che indosserai onde evitare problemi ai piedi.

Cosa distingue la camminata veloce dalle altre tipologie

Come ti abbiamo accennato poco fa la camminata normale e quella veloce non sono la stessa cosa. Tuttavia è bene precisare che anche camminare a ritmo blando apporta dei benefici. Bisogna però praticarla con regolarità, altrimenti risulta inutile. La prima modalità, quella normale, consente di ottenere dei risultati solo dopo un periodo di tempo piuttosto lungo ma in alcune situazioni può risultare maggiormente indicato rispetto a quello veloce. In quali casi? Be’, specialmente nelle persone in grave sovrappeso o in chi è molto anziano e ha problemi di mobilità.

I principali benefici della camminata sul corpo

Ora analizziamo con attenzione i principali benefici per l’organismo. Innanzitutto camminare influisce sulla circolazione cardiaca. Infatti questa attività, praticata anche a ritmo leggero, aumenta il battito del cuore e di conseguenza la circolazione sanguigna. Camminare stimola la pompa plantare, il motore che aiuta a far tornare il sangue al cuore. In questo modo migliora la circolazione e contribuisce a curare tutti quei disturbi ad essa collegati. Oltre a tenere in allenamento l’organo muscolare, camminare aiuta a combattere il colesterolo cattivo presente nel sangue. In questo modo mantiene sotto controllo la pressione arteriosa.

Come affermato anche dal Ministero della Salute, chi pratica un’attività fisica moderata come la camminata ha meno probabilità di essere colpito da ictus rispetto a chi non lo fa. Inoltre l’abitudine di camminare tutti i giorni riduce anche il rischio di soffrire di diabete di tipo 2, la forma più diffusa. La malattia, tra le più comuni in Occidente, comporta la scarsa produzione di insulina oppure quella prodotta non agisce in maniera corretta, a seconda dei casi.

Camminare infine ha un effetto benefico anche sui muscoli del corpo in quanto li tonifica.

Dove camminare?

Un aspetto importante da prendere in considerazione quando decidi di praticare la camminata riguarda la scelta del luogo. Tutti i tipi di camminata e persino la corsa possono essere praticati sia indoor che all’aperto. Sempre più persone, per mancanza di tempo o per altri motivi, decidono di camminare o correre sul tapis roulant. Ma sicuramente camminare a piedi nella natura è un’esperienza unica che può rendere lo sforzo meno gravoso. In particolare la camminata in montagna consente di raggiungere luoghi meravigliosi e permette di vivere un’esperienza incredibile a contatto con la natura.

La camminata aiuta a dimagrire

La camminata, come hai potuto vedere nei paragrafi precedenti, è un’attività aerobica di media intensità che non prevede possibili urti per le articolazioni. Questa attività comporta la perdita di molte calorie ed è quindi particolarmente adatta a chi intende perdere peso. Eh sì, hai capito bene: aiuta anche a dimagrire!

Un aspetto importante al quale prestare particolarmente attenzione se vuoi ottenere dei risultati è quello relativo alla postura. Ti suggeriamo di camminare a testa alta  con il mento orizzontale al terreno  e le spalle indietro. Appoggia inoltre i piedi in maniera corretta. Come? Prima il tallone e poi il resto. Se poi aggiungi anche il movimento delle braccia, i risultati aumentano. Così facendo dai un ritmo alla respirazione e al movimento generale.

Camminare libera la mente

camminata in montagna con gli amici

I vantaggi fisici non sono gli unici che regala la camminata. Ha un’azione benefica anche sulla mente. Durante la camminata il lavoro compiuto dal cuore e il movimento coordinato e regolare che viene eseguito equilibra i due emisferi del cervello: quello logico e quello creativo. Il risultato? Una maggiore chiarezza e lucidità nel pensiero. Molte ricerche degli ultimi anni hanno dimostrato come chi cammina sia più creativo nel risolvere le problematiche che si presentano.

Molto interessante anche l’azione sul sistema nervoso. Infatti devi sapere che camminare aiuta ad eliminare i pensieri tossici e lo stress. Perché? Viene scaricata l’energia accumulata riportando in questo modo la mente ad uno stato di serenità. Tra le altre cose, camminare fa avvertire la fatica e raggiungere un luogo diventa fonte di enorme soddisfazione, una sorta di premio.

Infine ti aiuta a credere nelle tue capacità sia fisiche che intellettive. È una straordinaria occasione per avere un dialogo interiore. Gli scienziati hanno dimostrato come il camminare aiuti a prevenire la depressione e agevoli la gestione e il superamento di problemi legati all’umore.

Come ottenere i massimi benefici dalla camminata?

Per poter ottenere i massimi benefici da una camminata bisogna prestare attenzione a vari aspetti. In primo luogo scegli il luogo che riteni più adatto a te per svolgere questa attività. Ma non è tutto. Stai attento anche a ciò che indossi, in modo particolare alle scarpe come ti abbiamo accennato, per evitare di incorrere in spiacevoli infortuni. Per camminare meglio ti consigliamo di utilizzare delle apposite suole rialzate. Eviterai così l’insorgere di problemi fastidiosi legati ad esempio ai talloni. Per approfondire l’argomento ti suggeriamo la lettura di questo articolo sui rimedi della nonna per la tallonite.

La vita sedentaria di tutti i giorni ha diminuito la frequenza con cui svolgiamo alcune attività rispetto al passato. Infatti oggi purtroppo camminiamo sempre meno. Ma perché rinunciarci? Gli effetti benefici sull’organismo e sulla mente sono evidenti. Cammina tutti i giorni per almeno mezz’ora per godere dei vantaggi di quest’attività fisica.

Ora che sai quali sono i benefici della camminata non ti resta che leggere anche questo articolo su come camminare bene. Organizza subito la tua prossima passeggiata all’aperto e ricorda di praticare questa attività con frequenza e regolarità per il tuo benessere!

Tags: