LOADING

Type to search

Share

Abbinare pavimento e pareti in maniera corretta è una scelta da non sottovalutare, soprattutto se si desidera trovare il giusto equilibrio per la propria casa e vivere in armonia con gli ambienti nei quali si abita.

Iniziamo subito con il dire che scegliere sia il colore del pavimento che le nuance per dipingere le pareti è da sempre un argomento molto affascinante e particolarmente attuale. E questo chiaramente non riguarda soltanto un ambiente, ma più in generale tutta la casa e anche il posto di lavoro. Luogo in cui, come avviene per l’abitazione, si trascorrono svariate ore nel corso della propria giornata.

In generale si pensa che soltanto il corretto accostamento dei complementi d’arredo e dei soprammobili consente di valorizzare adeguatamente la propria casa. Ti sveliamo un segreto. Non è così. Scegliere ad esempio le tende e come abbinare i colori del pavimento e delle pareti, in base al proprio gusto e allo stile personale, è importante tanto quanto selezionare i giusti complementi di design. E questo vale sia nel caso si voglia rinnovare e modernizzare gli spazi domestici sia che si desideri arredare una nuova abitazione.

Ma c’è di più. In passato, infatti, andava molto di moda usare, per ogni singola stanza, pavimenti diversi. Quasi a determinare così la destinazione d’uso di ogni ambiente. Questo, d’altro canto, ci ricorda il fatto che fino ad alcuni anni fa mattonelle e parquet non svolgevano un ruolo determinante, a differenza di quanto avviene oggi. Il buon gusto e le migliori scelte di design, infatti, ci consigliano oggi di considerare e di scegliere con cura anche il colore e il tipo di pavimento da posare nelle stanze. Sia che si voglia una casa raffinata e di classe, sia che si preferisca una dimora meno formale e più estrosa.

salotto elegante

Come abbinare pavimento e pareti: tre regole d’oro

Prima di addentrarci nel nostro argomento, abbiamo deciso di fornirti innanzitutto le tre regole d’oro da tenere sempre a mente nel caso in cui tu debba abbinare pavimento e pareti per valorizzare al meglio gli ambienti della tua casa. Per far sì, quindi, che le stanze siano in equilibrio tra loro e con la tua personalità, è importante considerare che in un ambiente ideale dovrebbero essere presenti questi tre colori:

  1. Di base, possibilmente neutro, ma allo stesso tempo caldo e confortevole. Questa soluzione si sposa bene con la scelta del pavimento, del colore per le pareti, per i tendaggi, e ancora per gli infissi
  2. Intenso o comunque acceso. In linea generale deve essere più scuro. Questa soluzione si sposa perfettamente con la scelta di alcuni pezzi di arredo o strutturali. Qualche esempio? Una singola parete, un divano, o ancora una madia
  3. Contrasto. Come ben indica il nome stesso, è importante che all’interno dell’arredamento vi sia uno snodo prospettico che vada a rompere la monotonia delle tonalità principali (Base e Intenso). Anche in questo caso si tratta di pochi elementi, possibilmente non troppo centrali. Il colore deve essere neutro, e quindi si sconsiglia di usare nuance simili alla tonalità di base.

Sai quali sono i colori che vengono considerati neutri? Te lo diciamo noi: grigio, tortora, beige, marrone, champagne, indaco, blu scuro navy. E naturalmente il bianco e il nero, che da sempre sono un must all’interno di una casa.

Le sfumature dicono chi sei

Adesso guarda questo. Sapevi che in base alla scelta dei colori utilizzati per gli interni della tua casa è possibile capire “chi sei”? Ovvero, quali sono le caratteristiche salienti della tua personalità. Ecco quindi un altro motivo per cui, abbinare i colori del pavimento e delle pareti nel modo migliore riveste una grande importanza. Prima di prendere qualsiasi decisione, allora, fai mente locale sul look che vuoi dare ai tuoi spazi interni e sulle sensazioni che vuoi trasmettere con le tue scelte.

La maggior parte delle persone pensa che la scelta dei colori abbia semplicemente una funzione estetica. In realtà, le nuance hanno il “potere” di influenzare in modo positivo o meno il nostro stato d’animo. E a sostegno di quanto detto interviene direttamente la moderna psicologia che riconosce la specifica influenza dei colori sullo stato d’animo di un individuo. Ogni persona, infatti, percepisce e di conseguenza viene influenzata da un colore in maniera diversa. Allo stesso modo, è anche per questo motivo che il colore delle pareti viene scelto in base alla destinazione d’uso delle camere. Così in bagno avremo un colore che sarà diverso da quello della cucina o della stanza da letto.

Questo ti piacerà sicuramente. Prima di addentrarci nel nostro argomento, cioè su come abbinare pavimento e pareti, è quindi importante conoscere quali sono le caratteristiche dei colori principali. Questo ti consentirà di orientarti agevolmente sulla possibile scelta delle nuance che si adattano meglio ai tuoi spazi, agli arredi e ai relativi complementi.

Giallo e beige

Cominciamo subito con il giallo e il beige. Si tratta di colori chiari che richiamano alla mente il sole, l’allegria e soprattutto l’ottimismo.

Queste tonalità sono in grado di rendere una stanza, magari priva di un’adeguata illuminazione naturale, molto più soleggiata. E riescono, inoltre, a creare un’atmosfera serena se abbinate in particolar modo a pavimenti realizzati in rovere chiaro, faggio o acero.

Rosso e arancione

E passiamo adesso a due colori vivi e pieni di calore, che da sempre indicano intimità e armonia.
Il rosso e l’arancione richiamano alla memoria luoghi caldi ed esotici, in perfetta combinazione con pavimenti merbau o ciliegio.

Per dare ancora più enfasi a questa soluzione è possibile optare per mobili coloniali realizzati in massello.

Abbinare pavimento e pareti: marrone

Si parla adesso del marrone. Un colore che da sempre è considerato un sinonimo di terra, comfort e sicurezza. Per connettersi direttamente con la natura, la scelta migliore è quella di optare per un pavimento, magari in cotto, di colore marrone.

In questo caso specifico, in presenza di un arredamento rustico, i colori forti sono ideali.

Bianco e beige chiaro

Similmente a quanto accennato precedentemente, ricordiamo che il bianco e il beige (in una tonalità chiara) richiama alla mente la luce e la purezza, e più in generale uno stile sempre attuale, senza tempo.

Queste nuance si sposano in maniera eccellente con un tocco contemporaneo. Per donare agli spazi ancora più luce e senso di profondità, è possibile abbinare un parquet chiaro o ancora in pino norvegese.

Grigio

E passiamo ora a un colore neutro, ovvero al grigio, simbolo di classe e tranquillità. Il pavimento grigio è di fatto perfetto per gli amanti delle tonalità calde e sempre alla moda.

Grazie alle sue caratteristiche, il grigio si sposa benissimo con un arredamento classico, al quale dà un aspetto del tutto contemporaneo.

Abbinare pavimento e pareti: nero

Concludiamo con un colore senza tempo, simbolo per eccellenza del lusso e del glamour. Si tratta di una scelta dal grande impatto visivo che dona uno stile inconfondibile ad una camera.

Soprattutto se al pavimento nero si abbinano, per contrasto, pareti dai colori luminosi e poche decorazioni scelte con gran cura.

Abbinare pavimento e pareti: e la carta da parati?

Particolarmente calzante con l’argomento di oggi è la possibilità di optare per un’altra soluzione che non sia esclusivamente la pittura. Ecco che, dopo aver parlato tanto di colori, non possiamo esimerci, per completezza di informazione, di parlare anche della carta da parati. Non ci sono dubbi sul fatto che le moderne carte da parati si sposano perfettamente con la maggior parte dei pavimenti e rappresentano una soluzione di design molto ricercata e diffusa.

In modo analogo, a differenza del colore, che necessita comunque di elementi di sostegno, come decorazioni e quadri, la carta da parati ha un valore aggiunto non indifferente. In primis parliamo di stile e design. Ad oggi quando si parla di carta da parati si apre un vasto mondo di soluzioni, perfette per tutti gli ambienti della casa. Un esempio? Basta dare un’occhiata ai diversi siti dedicati alla carta da parati per rendersi conto di come sia possibile scegliere tra numerosi e ricercati modelli. L’unico limite? La fantasia, l’originalità e la creatività di chi adotta questa soluzione.

Vantaggi della carta da parati

Ma andiamo oltre il design. La carta da parati, infatti, presenta altri vantaggi. Quali sono? Vediamoli insieme:

  • Funzionalità. Si adatta infatti a tutti gli ambienti e copre in maniera efficace tutti i punti in cui i muri non sono ben livellati. È perfetta per coloro che hanno bambini, dal momento che la maggior parte delle carte da parati moderne sono lavabili. Basta usarla soltanto su una parete per personalizzare un ambiente. E infine, la carta da parati si applica facilmente
  • Durata nel tempo. Come ampiamente dimostrato, a differenza della pittura, la carta da parati si conserva in stato ottimale per almeno 10 anni
  • Non sottovalutiamo il costo. Se non ci sono dubbi sul fatto che la carta da parati costa di più della pittura, è anche vero che a lungo andare, e quindi in prospettiva, con la prima si risparmia comunque. Questo avviene perché non sono necessari ritocchi o, addirittura, non si deve ridipingere tutta la parete perché si è sporcata dopo pochissimo tempo.

D’altra parte potrebbe interessarti anche: Meglio carta da parati o pittura.

Abbinare pavimento e pareti in modo corretto

Dopo aver parlato dei colori per le pareti e di altre soluzioni, come la carta da parati, passiamo adesso a parlare di pavimenti. Al pari di finestre e porte, anche abbinare pavimento e pareti è di fondamentale importanza. Vediamo quindi di capire come comportarci in base al tipo di pavimento che decidiamo di mettere all’interno della nostra abitazione.

Pavimento grigio o in cotto

Per quanto riguarda la pavimentazione non vi è dubbio che il grigio rappresenti in linea generale uno dei colori più usati per gli interni di un’abitazione. Il motivo è molto simile all’utilizzo che se ne fa per le pareti. Si tratta infatti di una tonalità neutra, che si abbina in modo perfetto ai colori più svariati.

Infatti, il grigio è un colore ideale per coloro che preferiscono dare a una stanza, se non all’intero appartamento, un tocco decisamente moderno. Per chi preferisce osare e adottare per le pareti tonalità accese e di impatto. Ricorrendo alla pavimentazione grigia, inoltre, si può dare un senso di continuità a tutto l’ambiente, scegliendo di conseguenza la tonalità che si preferisce alla parete. Il risultato finale? Decisamente elegante e contemporaneo.

salotto con pavimento grigio

E che dire del pavimento in cotto? In questo caso le soluzioni possibili sono fondamentalmente due. Vediamole insieme.

  1. La prima è certamente più classica. E si riferisce alla possibilità di utilizzare un colore molto tradizionale, ovvero il bianco
  2. La seconda, invece, abbina al cotto colori vivaci e allegri per le pareti. Un esempio? Il giallo oppure l’arancione, che daranno alla stanza un aspetto dal sapore country.

Pavimento nero o scuro

Quando per il pavimento delle stanze si sceglie un colore molto scuro, per le pareti è opportuno optare per una soluzione a contrasto. Che cosa vuol dire questo? Fondamentalmente è preferibile dipingere le pareti con tonalità chiare per non appesantire il quadro di insieme.

Allora risulta ad esempio ideale il classico bianco. E ancora colori come il beige, l’avorio o il giallo chiaro. Stessa cosa vale qualora si preferisca una carta da parati. Anche in questo caso si consiglia di optare per soluzioni vivaci, ma dalle nuance chiare. La necessità di creare un contrasto tra l’abbinamento delle pareti e del pavimento è ancora più necessaria nel caso in cui il pavimento scelto si caratterizzi per la presenza di particolari disegni. Tono su tono, in questo caso, può infatti rendere la stanza buia e cupa, ottenendo un effetto contrario a quello desiderato.

In realtà, stessa cosa chiaramente vale anche nel caso del parquet. La soluzione ideale è sempre quella di scegliere colori delicati e luminosi.

Pavimenti chiari

Passiamo adesso a parlare di un’altra scelta di design molto apprezzata, ovvero quella di inserire all’interno della propria abitazione pavimenti chiari. Al contrario di quanto si potrebbe pensare, anche in questo caso è preferibile evitare per le pareti colori o carte da parati eccessivamente scuri. La scelta migliore, anche in questo caso, è optare per nuance pastello. E questo soprattutto se le stanze da arredare sono prive di luce naturale, o sono comunque scarsamente illuminate.

carta da parati colori pastello in soggiorno

Oltre a questo, come abbiamo accennato in precedenza, le tonalità chiare hanno la capacità di trasmettere un senso di tranquillità e di benessere. Per valorizzare al meglio questa soluzione, si sconsiglia di optare per colori freddi. Al di là di quello che si crede, infatti, le nuance fredde non contribuiscono a far risaltare il cromatismo della pavimentazione di una stanza.

Se invece il pavimento presenta una colorazione accesa, dal giallo al verde, allora è preferibile optare per carte da parati o pittura molto chiara per un perfetto equilibrio all’interno dell’ambiente.

Pavimentanzione in legno

E concludiamo con il pavimento in legno. Se in generale si sconsiglia l’utilizzo di colori troppo chiari per le pareti, è anche vero che invece si può spaziare benissimo con la carta da parati, che si presta benissimo a questa soluzione.

Considera questo. Se decidi di posare un parquet chiaro puoi anche optare per pareti grigie o per una carta da parati della stesse tonalità.

Piccoli accorgimenti per ampliare le stanze

Un’altra cosa. Quando si parla di abbinare pavimento e pareti, oltre al gusto e allo stile personale, si devono tenere in considerazione anche altri fattori. Ovvero le caratteristiche strutturali della stanza o dell’appartamento che si desidera arredare. Che cosa vuol dire questo? Semplicemente considerare elementi quali: la metratura, la luminosità, lo stato delle pareti.

Ecco un’altra cosa. Scegliere il giusto abbinamento tra il colore delle pareti, del soffitto e del pavimento contribuisce infatti a rendere, anche se in maniera illusoria, gli ambienti più grandi e spaziosi. Un esempio? L’utilizzo di nuance scure sia per le pareti che per la pavimentazione tende a scurire e incupire una stanza, rendendola di fatto più piccola. A differenza di quanto avviene optando, per contrasto, per tinte chiare che ampliano notevolmente lo spazio.

Anche per rendere più alto un ambiente, in presenza di un soffitto basso, si può optare per due diverse soluzioni:

  • Usare la carta da parati con un disegno che si sviluppi in verticale
  • Dipingere la parete con un colore scuro fino a 15 centimetri dal soffitto e la parte restante con il bianco.

Inoltre, per ampliare una stanza, da un “punto di vista prospettico”, basta usare un altro trucchetto. Ovvero adoperare per le pareti tonalità considerate fredde, quali ad esempio: blu, azzurro o viola. E se invece il soffitto è naturalmente troppo alto? In questo caso si possono considerare i colori scuri per la parete a contrasto con un pavimento chiaro.

muro scuro e pavimento chiaro

Abbinare pavimento e pareti: occhio al battiscopa

E concludiamo il nostro argomento parlando anche del colore del battiscopa. Si tratta di un’altra accortezza da tenere in considerazione per armonizzare l’insieme, quando si decide di abbinare pavimento e pareti.

È possibile dire che se il battiscopa è dello stesso colore della pavimentazione, questa sembrerà di conseguenza estendersi grazie alla possibilità di giocare in maniera intelligente con la cosiddetta illusione ottica. Al contrario, le dimensioni del pavimento, e quindi della stanza, sembrano ridursi quando il colore del battiscopa è uguale a quello delle pareti. In base alle tue esigenze, pertanto, ti consigliamo di optare per una o per l’altra soluzione.

come abbinare pavimento e pareti e battiscopa

Siamo così giunti alla fine del nostro articolo sull’abbinare il pavimento e le pareti in maniera corretta. Speriamo che tu possa fare tesoro dei nostri consigli. Per qualsiasi curiosità, o per approfondire un argomento, non esitare a contattarci. Continua a seguirci, per scoprire altre curiosità e rimanere aggiornato su tutto ciò che fa tendenza. Alla prossima.

Tags: